giovedì 7 giugno 2012

Ray Bradbury

E' morto ieri il signore che vedete qui di fianco. Si chiamava Ray Bradbury, ed ès tato uno dei più grandi autori di fantascienza del secolo scorso. Suo un libro non facile da leggere ma diventato ormai un "classico" di qualunque letteratura: "Fahreneit 451". Sue anche queste parole:
"Capite ora perché i libri sono odiati e temuti? Perché rivelano i pori sulla faccia della vita. La gente comoda vuole soltanto facce di luna piena, di cera, facce senza pori, senza peli, inespressive".
E ancora, uno dei protagonisti del suo libro al protagonista principale dice:
"Le cose che voi cercate, Montag, sono su questa terra, ma il solo modo per cui l’uomo medio potrà vederne il 99% sarà un libro."

2 commenti:

  1. Grazie per l'informazione. Non conoscevo questo signore ma da queste parole si capisce che era saggio e intelligente.

    RispondiElimina
  2. Era anche spiritoso e bravo scrittore. Se "Fahreneit 451" ti sembra per ora un po' troppo difficile, prova con "Cronache marziane", racconti anche brevi, tutti belli.

    RispondiElimina