martedì 31 gennaio 2012

Il confronto con gli adulti, due pareri

video  video
In queste due canzoni (una del 1970, l'altra del 1994) ascoltiamo il parere di genitori e figli sul futuro e su come ci si dovrebbe comportare. Confrontiamo i testi e commentiamo.


6 commenti:

  1. Secondo me entrambe le canzoni da un lato hanno ragione e da un lato hanno torto. Ovvero, hai figli non bisogna lasciare troppa libertà, però non bisogna neanche "chiuderli in gabbia per sempre".Infatti bisognerebbe trovare una via di mezzo fra le due cose, un'equilibro che faccia fare ai ragazzi le proprie esperienze e i propri sbagli, dandogli però dei limiti per non fargli fare cose troppo pericolose, ad esempio.
    Ad ogni modo, per me, il video più bello è il primo, perchè mi è piaciuto molto come hanno fatto interpretare agli attori le parti del padre e del figlio. E poi mi è piaciuta molto la voce del cantante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il "giusto mezzo" è qualcosa che si isnegue ma diffcilmente si raggiunge (soprattutto perché non tutti saranno d'accordo con te).

      Attenzione agli errori di ortografia: io non riesco a correggerli direttamente nel tuo commento, se no lo avrei fatto e amen, ma te li devo segnalare:
      "Ovvero, ai figli non bisogna lasciare troppa libertà"
      "un equilibro", maschile, senza apostrofo.
      Inoltre, è una sfumatura ma c'è anche questo: "perché" si deve scrivere con l'accento acuto (cioè tenendo premuto il tasco delle maiuscole mentre schiacci il tasto della "é" accentata).

      Elimina
  2. Io se fossi in figlio vorrei la libertà di imparare le cose anche sbagliando.Ma se fossi in papà non verrei che il mio figlio si allontani da me e si fa la sua strada da solo.
    Questo perché non voglio che il mio figlio facesse i sbagli che ho fatto io alla sua età,ormai sono un padre ho conosciuto il mondo,so quello che è giusto e quello che è sbagliato.Quindi posso tenere lontano il mio figlio dalle cose sbagliate e fargli una strada da seguire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna vedere se questa tua capacità di vedere le cose da entrambi i lati ti aiuta a capire quello che a volte chiedono i genitori (e che i figli magari contestano)...

      Anche a te segnalo:
      "non verrei che il mio figlio si allontanasse da me e si facesse la sua strada..."
      "gli sbagli ".

      Elimina
  3. Belle le due canzoni,ma nella prima canzone facevo fatica a distinguere se parlava papà o se parlava il figlio.

    RispondiElimina
  4. Molto belle entrambe le canzoni, ma soprattutto la prima esprimeva ciò che si stava passando in quel periodo. I fatti che avvengono in questo periodo possono essere definiti come: "I moti insurrezionali delle nuove generazioni";ovvero che coinvolgono i filgli e i ragazzi.

    RispondiElimina